TÈ E TISANE CON LO ZENZERO

Su grande richiesta, dopo il mio articolo sullo zenzero come ottimo rimedio naturale, pubblico le ricette delle tisane allo zenzero, quelle che preferisco e reputo più efficaci. 

Io le chiamo “Ginger Tea”, ma in Italiano sembra che sia più appropriato chiamarle “tisane”. In ogni caso, tè o tisane, la componente di base è sempre l’acqua bollente con lo zenzero!

zenzero_te_a2a

Riepilogo degli effetti benefici delle tisane allo zenzero

1. riscaldano lo stomaco ed il corpo;
2. riducono i dolori alle articolazioni e quelli dovuti all’artrite;
3. rinforzano le autodifese immunitarie;
4. regolano il ciclo;
5. riducono i dolori ed i disagi premestruali;
6. migliorano la circolazione del sangue;
7. riducono lo stress;
8. aiutano a perdere peso;
9. aumentano lo “Yang Qi” secondo la medicina tradizionale Cinese.

Il discorso della Medicina Tradizionale Cinese, il Qi ed i Meridiani è lungo e complesso, ma lo affronterò in futuro in un articolo a parte.

Alcuni suggerimenti

1. Se mettete lo zenzero in acqua fredda e portate ad ebollizione, otterrete una tisana più piccante; mettendo lo zenzero nell’acqua bollente, verrà meno piccante.

2. Potete togliere o lasciare la sottile pellicina che riveste lo zenzero. Entrambe le soluzioni sono giuste ed entrambe hanno i loro estimatori. Molti le tolgono soprattutto per paura dei pesticidi ma, come tutte le bucce, contiene buona parte delle sostanze buone. Per pelare la radice, se tenera e fresca, per me funziona meglio un semplice cucchiaio che il pelapatate.

3. La Medicina Tradizionale Cinese ritiene che tutta la nostra vita sia regolata dal bilanciamento di Yin e Yang, i due opposti principi in natura. “Yin” è la parte femminile e negativa, lo “Yang” è la parte maschile e positiva (un po’ maschilisti, eh?). Lo zenzero aiuta a tenerle in equilibrio ma, secondo la Medicina Tradizionale Cinese, si armonizza bene con le ore diurne e non con quelle notturne. Questione di Yin e Yang, ma forse solo antica saggezza in quanto lo zenzero è leggermente eccitante e, dandovi più forza e vitalità di giorno, potrebbe impedirvi di prendere sonno la notte. Però, qui in Italia, molte persone bevono il caffè dopo cena e questo non gli impedisce di dormire meravigliosamente, quindi valutate come reagisce il vostro corpo.

TÈ/TISANE ALLO ZENZERO

zuccheronero_07a

cropped-icon512.pngTisana allo zenzero con zucchero nero. Il rimedio più semplice e tradizionale. Dosi per due tazze.

Tempo di Preparazione: 30 minuti
Difficoltà: Bassa
Livello di Piccante: forte (non consigliabile se avete la gola irritata)

INGREDIENTI

– 50 grammi di zenzero
– 500~600 ml di acqua
– zucchero nero o zucchero integrale a piacere

PREPARAZIONE

1. Pulite bene lo zenzero, spazzolate anche le curve e tagliate a fettine. Mia madre ha l’abitudine di batterlo un po’ per fargli rilasciare il succo ed il sapore pungente. Vedete come vi piace di più.

2. Mettete lo zenzero nell’acqua tiepida e fate bollire a fuoco lento con il coperchio per circa 15 minuti.

3. Chiudete il fuoco senza scoperchiare in modo da mantenere l’aroma e lasciate riposare per 10~15 minuti.

4. Aggiungete lo zucchero nero, mischiate, portate di nuovo ad ebollizione e spegnete il fuoco.

5. Se vi danno fastidio i residui di zenzero nella tazza, potete filtrare la tisana e aspettate che si raffreddi un po’. La vostra tisana allo zenzero è pronta!

6. Se la preferite un po’ più piccante come me, dovete ripetere il punto 3 un’altra volta: il gusto piccante è dovuto al tempo di infusione, non alla bollitura.

7. Per i più pigri o per chi va di fretta, usate lo zenzero macinato già pronto, mischiatelo con dell’acqua bollente e lasciatelo riposare per almeno 15 minuti senza scoperchiare. Aggiungete lo zucchero integrale stesso nella tazza.

cropped-icon512.pngTisana allo zenzero con latte (per 2 persone)

Tempo di Preparazione: 12~15 minuti
Difficoltà: Bassa
Livello di Piccante: leggero
Nota: il latte ed il miele perdono o cambiano i loro principi nutrizionali con le alte temperature.

INGREDIENTI

– 8~10 fette sottili di zenzero
– 150 ml d’acqua
– 400 ml di latte o di latte di soia
– Miele (quantità a vostro gusto)
– una bustina di tè nero (opzionale)

PREPARAZIONE

1. Mettete lo zenzero tagliato a fettine sottili e l’acqua in un pentolino, copritelo e portatelo ad ebollizione a fuoco lento.

2. Aggiungete il latte e continuate la cottura per altri 3~4 minuti per portare la miscela ad una temperatura molto calda ma non fate arrivare ad ebollizione (se avete appena preso il latte dal frigorifero, vi servirà un po’ più di tempo).

3. Spegnete il fuoco e…
Possibilità A. Filtrate lo zenzero, aggiungete il miele e bevetelo subito.
Possibilità B. Mettete la bustina di tè nel pentolino, aspettate qualche minuto senza scoperchiare, togliete la bustina e lo zenzero, aggiungete il miele.

cropped-icon512.pngTè freddo allo zenzero e limone. Dosi per 4 tazze

Tempo di Preparazione: 15 minuti
Tempo per raffreddare: 2 ore
Difficoltà: Bassa
Livello di Piccante: leggero

INGREDIENTI

– 50 g di zenzero tagliato a fettine sottili
– un litro di acqua
– Il succo di 1~2 limoni
– Miele o altri dolcificanti
– 4 bustine di tè nero o il vostro tè preferito
– ghiaccio (opzionale)

PREPARAZIONE

1. Mettete lo zenzero tagliato a fettine sottili nell’acqua fredda, coprite la pentola e portate ad ebollizione a fuoco medio/alto. Abbassate la fiamma e continuate a far bollire per altri 10 minuti.

2. Aggiungete le bustine di tè nella pentola, lasciatele per alcuni minuti e poi toglietele.

3. Lasciate raffreddare e aggiungete il succo di limone ed il miele. Conservatelo in frigorifero e, se volete impreziosirlo per i vostri ospiti, servitelo con un paio di cubetti di ghiaccio ed una fettina di limone.

cropped-icon512.pngAcqua allo zenzero, “Ginger Water” (al posto dell’acqua che bevete normalmente)

Tempo di Preparazione: 2 minuti
Difficoltà: un gioco da bambini
Livello di Piccante: leggerissimo
Nota: poiché c’è il succo del limone che è acido, consiglio di non usare bottiglie di plastica.

INGREDIENTI

– un pizzico di zenzero grattugiato
– una bottiglia o una brocca d’acqua
– il succo di un limone

PREPARAZIONE

1. Mescolate bene il tutto e bevete durante la giornata ed a tavola al posto dell’acqua normale.

zenzero_te_b1

COME SCEGLIERE E CONSERVARE LO ZENZERO

Ci sono molti modi per conservare bene lo zenzero in casa ma, in realtà, solo il “baby ginger” necessita di particolari attenzioni perché è molto facile alla formazione di muffe anche se tenuto in frigorifero. Questo perché contiene molto più succo del “Vecchio Zenzero”, più secco ed asciutto. Quest’ultimo, l’unico che potete trovare facilmente dappertutto in Italia, non dà grossi problemi nemmeno negli umidissimi e caldi paesi asiatici, per cui in Italia potete conservarlo in un cestello in cucina esattamente come conservate le patate.

Se non ne consumate tantissimo tutti i giorni, non compratelo troppo grande. Meglio andare al supermercato più spesso ed averlo sempre fresco. Le radici più dure e pesanti sono quelle più fresche. Quelle più vecchie, oltre all’aspetto più rugoso, diventano più leggere perché si seccano e perdono il succo.

Dopo aver tagliato lo zenzero, lasciate il resto del rizoma all’aria in un luogo fresco ed asciutto: non servono ulteriori precauzioni. Con il tempo tende a seccarsi sempre di più, ma in Italia difficilmente andrà a male o formerà muffe. Se lo vedete marcire, buttatelo via senza esitazione perché lo zenzero produce un veleno chiamato “shikimol”, pericolosissimo per il fegato, che si diffonde rapidamente in tutto il rizoma, quindi non serve a nulla eliminare le parti che sono andate a male perché ormai è anche in quelle che sembrano ancora buone. Se inizia a germogliare, tagliate i germogli che altrimenti attingerebbero alle risorse ed ai succhi contenuti nel rizoma, facendolo seccare prima.

Kate Chung © 06/2016
Riproduzione Riservata

 

 

 

Un pensiero riguardo “TÈ E TISANE CON LO ZENZERO

  • 27/06/2016 in 15:27
    Permalink

    Great job Kate

I commenti sono chiusi